fbpx

Corso di Laurea Magistrale in Psicologia

IL CORSO E SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il Corso di Laurea Magistrale in Psicologia ha l’obiettivo di completare il percorso formativo dei laureati triennali in Scienze e Tecniche psicologiche. La Laurea Magistrale qui proposta può promuovere, inoltre, lo sviluppo di conoscenze e competenze psicologiche per i laureati provenienti da percorsi formativi affini alla filiera psicologica e che, in particolare, abbiano già acquisito un livello di preparazione di base nelle materie della psicologia.
La Laurea Magistrale è articolata in due curricoli formativi tra loro alternativi. Il primo in Psicologia Clinica e della Riabilitazione, il secondo in Psicologia del Lavoro, delle Organizzazioni e dei Servizi. I due curricoli prevedono un numero di materie comuni e materie specifiche o caratterizzanti di ciascun curriculum.
Per quanto concerne le materie comuni, queste hanno l’obiettivo di:

  • Fornire avanzate conoscenze teoriche, progettuali e operative in diversi settori delle discipline psicologiche, che comprendono: la Psicologia dei processi cognitivi normali e patologici, la Psicologia delle emozioni e delle motivazioni, la Neuropsicologia e le Neuroscienze, la Psicometria, le dinamiche delle relazioni umane;
  • Sviluppare avanzate conoscenze su metodi, tecniche e procedure d’indagine scientifica nell’ambito della psicologia, con approfondimenti che riguardano i metodi statistici e le procedure informatiche per l’elaborazione dei dati;
  • Facilitare la partecipazione dello studente ad esperienze di laboratorio e sul campo (seminari, esperienze applicative in situazioni reali o simulate, e saranno finalizzate all’acquisizione di competenze nelle metodiche sperimentali e nell’utilizzo di strumenti di indagine in ambito individuale e sociale);
  • Fare acquisire allo studente una appropriata utilizzazione di strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione.

Per quanto concerne gli insegnamenti specifici al curriculum formativo in Psicologia Clinica e della Riabilitazione, questi hanno l’obiettivo principale di promuovere competenze teorico-applicative nell’ambito della psicologia dei processi cognitivi normali e patologici, della neuropsicologia e delle neuroscienze, della valutazione psicometrica, e dell’intervento psicologico, nei diversi contesti in cui opera lo psicologo quali, ad esempio, strutture di cura del servizio pubblico e privato, nei servizi di accoglienza territoriale e nelle istituzioni educative.

Il curriculum in Psicologia del Lavoro, delle Organizzazioni e dei Servizi prevede degli insegnamenti specifici finalizzati allo sviluppo di competenze nell’ambito dell’assessment, dell’intervento psicologico e della gestione delle risorse umane nei contesti delle imprese e delle organizzazioni. Un particolare focus è posto sullo sviluppo di conoscenze e competenze relative alla prevenzione e gestione di condizioni di disagio psicologico lavoro correlato.

CURRICULUM PSICOLOGIA CLINICA E DELLA RIABILITAZIONE – SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il laureato magistrale in Psicologia curriculum Psicologia Clinica e della Riabilitazione che risulti regolarmente iscritto all’Albo degli psicologi, ha la possibilità di essere inserito in differenti contesti operativi connessi con:

  • Il mondo della produzione di beni e di servizi (compresi ASL, ospedali, istituzioni scolastiche);
  • Contesti lavorativi del terzo settore (quali cooperative e associazioni) che gestiscano servizi residenziali e semiresidenziali, o realizzino progetti di prevenzione e riduzione del disagio nel corso di vita;
  • Attività professionali autonome di valutazione e sostegno psicologico a individui, gruppi sistemi familiari;
  • ASP (Centri di Riabilitazione; Servizi materno-infantili, S.E.R.T);
  • Consultori familiari, Enti Territoriali (Comuni, Regione);
  • Servizi per la prevenzione del disagio;
  • Istituzioni scolastiche (sportelli di ascolto e progetti di prevenzione).

Sarà inoltre competente nella valutazione dell’efficacia degli interventi e potrà svolgere la professione di psicoterapeuta dopo il conseguimento del diploma di Scuola di specializzazione.

PIANO DI STUDI
PRIMO ANNO
SECONDO ANNO
Neuropsicologia Psicologia dei gruppi
Psicologia dei processi cognitivi Psicologia clinica – corso avanzato
Psicologia dei processi mnestici e motivazionali Psicologia dell’handicap e della riabilitazione
Tecniche di ricerca e analisi dei dati Psicofarmacologia
oppure
Neurobiologia dei processi cognitivi
Psicodiagnostica Psicologia dello sport
Progettazione e valutazione dell’intervento Laboratorio di etica e deontologia
Materia a scelta dello studente Tirocinio
CURRICULUM PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI – SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il laureato magistrale in Psicologia curriculum Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, che risulti regolarmente iscritto all’Albo degli psicologi, ha la possibilità di essere inserito in differenti contesti operativi connessi con il mondo della produzione di beni e di servizi e soprattutto inizialmente con società di consulenza che offrono servizi di:

  • Personale o risorse umane;
  • Protezione e prevenzione;
  • Progettazione di formazione e professionale;
  • Progettazione per il lavoro, pubblici e privati;
  • Selezione, inserimento lavorativo, formazione, assistenza allo sviluppo delle risorse umane, orientamento professionale, outplacement, analisi organizzativa,
  • Progettazione ergonomica, sicurezza lavorativa e prevenzione, attività di marketing, comunicazione e pubblicità, ecc.

Inoltre, il laureato può trovare impiego nelle posizioni di elevata responsabilità organizzativa e/o di consulenza psicologica, in particolare:

  • Nei servizi pubblici e privati volti all’orientamento e al migliore impiego di capacità e potenzialità personali in ambito lavorativo;
  • In imprese, aziende, Enti pubblici, istituzioni ed apparati educativi, sanitari e militari per indagarne e promuoverne i climi e le culture organizzative;
  • In agenzie del “terzo settore” (quali cooperative e associazioni) che gestiscono servizi residenziali e semiresidenziali, o realizzano progetti di prevenzione e riduzione del disagio nel corso di vita;
  • In attività professionali autonome di valutazione, orientamento e sostegno a individui e gruppi, mirate alle scelte professionali, alla gestione dei contrasti e conflitti in ambito organizzativo, alla gestione dello stress e del rischio, alla tutela della sicurezza e alla promozione del benessere in ambito lavorativo;
  • Svolgere la professione psicoterapeutica dopo il conseguimento di diploma di Scuola di specializzazione.
PIANO DI STUDI
PRIMO ANNO
SECONDO ANNO
Neuropsicologia Psicologia dei gruppi
Psicologia dei processi cognitivi Psicologia della salute – corso avanzato
Psicologia dei processi mnestici e motivazionali Psicologia dello sviluppo e cognizione sociale
Tecniche di ricerca e analisi dei dati Sociologia dei processi economici e del lavoro
Psicodiagnostica Psicologia delle organizzazioni
Organizzazione aziendale Laboratorio di etica e deontologia
Materia a scelta Tirocinio